Deledda

Quest'anno la scuola Deledda ha realizzato un progetto di plesso che ha avuto come filo conduttore i fiori.

Il progetto si è svolto in tre momenti: a febbraio ogni classe ha piantato in vaso dei bulbi di tulipano, giacinto e narciso, che a primavera sono cresciuti abbellendo le nostre finestre.

Successivamente tutte le classi si sono impegnate nella realizzazione di fiori di carta crespa e velina, che nella festa di fine anno sono stati messi a disposizione delle famiglie. Come l'anno precedente, i genitori hanno inoltre organizzato dei bellissimi laboratori per l'ultimo giorno di scuola: percorsi, burattini, riciclo, lab. infermieristico, pittura, musica e Costituzione. I bambini sono stati molto contenti e hanno potuto portare a casa un fiore come ricordo della giornata e del lavoro svolto insieme a tutte le classi. 

 

   
    

    

Il giorno 13 maggio le classi prime della Scuola Deledda hanno visitato la Fattoria Lungargine a Padova; il clima era un po' instabile ma per fortuna niente pioggia, abbiamo però dovuto fare attenzione alle pozzanghere che c'erano nella fattoria, ma eravamo ben equipaggiati!

La fattoria è una bellissima struttura dove sono presenti molti animali: cavalli, pecore, capre, vacche da carne, maiali, galli, galline e pulcini, conigli, cani e api.

Il fattore ha parlato ai bambini di come si svolge la vita della fattoria, delle differenze tra i vari animali presenti e i loro nomi specifici. Abbiamo potuto vedere da vicino i cavalli e accarezzare delle caprette nate da pochi giorni, abbiamo visto i pulcini che sono nell'incubatrice per rimanere al caldo e abbiamo scoperto che l'animale più pulito della fattoria è proprio il maiale!

Abbiamo anche realizzato dal latte una piccola forma di formaggio, capendo che serve il caglio, un liquido di origine animale, perché questa "magia" si realizzi. Quante scoperte in una sola giornata!!!

 

   

  

 

 

Le classi terze hanno costruito manualmente un plastico in 3d che riproduce l'habitat dell'era mesozoica. Bello vero?

 

 

 

 

   Per vedere più da vicino il loro lavoro vai alla gallery

Il 21 marzo i ragazzi delle terze hanno incontrato l'archeologo, che ha fatto conoscere loro utensili e altri oggetti in uso nell'antichità e li ha aiutati ad apprendere l'arte dell'intreccio con le fibre del midollino. I ragazzi hanno realizzato dei graziosi cestini.   

 

Il 13 marzo e il 4 aprile i ragazzi delle classi terze, insieme ai nonni della "Casetta Michelino" di Pontevigodarzere, hanno realizzato dei pulcini con i pon-pon di lana. Il loro nido è stato costruito invece con il midollino durante il laboratorio tenuto dall'archeologo. Ecco il risultato! 

Mercoledì 12 dicembre dalle ore 9.15 alle ore 12.15 alla scuola Copernico sono arrivati i piccoli allievi della primaria Deledda.

Erano tutti presenti ed emozionati,
divisi in due gruppi e accompagnati dalle loro maestre hanno lavorato con i più grandi (vai alla gallery).

8  GIUGNO 2018SUPER FESTA DI FINE ANNO ALLA DELEDDA

  

Quest’anno alla Deledda, nella festa di fine anno 2018 i protagonisti sono stati i genitori!!!   

    

 

I nostri magnifici genitori hanno ideato e condotto con maestria ben 12 Laboratori!!!!!!!  

-1LABORATORIO DI EDITING

 -2 LABORATORI DI BISCOTTI

-LABORATORIO DI PRIMO SOCCORSO

-LABORATORIO DI BOTANICA

-LABORATORIO DI LETTURA ANIMATA

-LABORATORIO DI YOGA

-LABORATORIO DI PERCORSI

-LABORATORIO DI BRACCIALETTI

-LABORATORIO DI RICICLAGGIO

-LABORATORIO ARTISTICO

-LABORATORIO DI DECOUPAGE

 Gli alunni della Deledda sono stati suddivisi in 12 gruppi eterogenei, ogni gruppo ha seguito il suo laboratorio con grande attenzione ed impegno e alla fine con grande soddisfazione.

È stata una giornata veramente coinvolgente e particolare che ha visto un bel gruppo di genitori farsi maestri dei bambini  per l’ultimo giorno di scuola. Alla fine grande buffet per tutti!

clicca qui per vedere tutte le foto dell'evento

Concerto spettacolare alla Deledda il 22 maggio con Live@school  di Attivamente.    

La lezione concerto ha visto esibirsi 6 musicisti professionisti che hanno illustrato  i loro brani e presentato i loro strumenti con particolare attenzione al ruolo della voce.

 È stato un successo, il concerto ha coinvolto tutti i nostri alunni in un  crescendo di entusiasmo generale..

Grandi applausi per Aldo che si è esibito alla batteria con grande impegno e bravura!

Clicca qui per le altre foto

Il progetto scuola in fiore ha visto protagoniste le classi terze della scuola Deledda che da Ottobre a Maggio hanno sperimentato la piantumazione e crescita di un bulbo da fiore. Questa avventura è stata documentata con un emozionante power point riassuntivo e un diario di bordo creato dai bambini, divenuto poi un libretto personale.

- Alla conclusione del progetto scuola in fiore, ogni alunno ha creato un fiore su carta e l'ha aggiunto al cartellone finale.

Dopo la mostra su Galileo alla Reggia dei Carraresi della nostra bella città, abbiamo sperimentato  in classe i passaggi di stato dell'acqua, learning by doing!  Tutti hanno collaborato poi alla creazione di un cartellone sul "ciclo dell'acqua", tutto realizzato in rilievo, pensato per un bambini con disabilità visiva.

il progetto

 

- Nel cartellone con diagramma ad albero si vede il progetto che ha coinvolto le classi terze, durante tutto l'anno scolastico 2017/2018 e che si è concluso con la gita in barca da Battaglia Terme a Monselice e con la visita al Museo della Navigazione di Battaglia Terme.  Clicca qui per le altre foto

ATTIVITA’ DI PROMOZIONE ALLA LETTURA REALIZZATA PER I PICCOLI E I GRANDI DELLA SCUOLA DELEDDA

Quest’anno il tema che ha ispirato le attività di promozione alla lettura hanno riguardato le opere di Gianni Rodari. I bambini hanno ascoltato i suoi racconti letti da più maestre, hanno scoperto come l’autore abbia saputo affrontare argomenti importanti con un linguaggio fresco, leggero e divertente. Poi si sono recati alla Biblioteca di quartiere in via J. Da Ponte dove, guidati da un’esperta del Comune che si è gentilmente resa disponibile, hanno potuto ascoltare una storia ed esplorare i libri dedicati ai bambini. Nella parte laboratoriale i bambini grandi hanno aiutato i più piccoli e tutti hanno potuto esprimere la loro fantasia realizzando manufatti ispirati alle storie ascoltate dando forma e colori alla creatività proprio come Rodari suggeriva “«Vorrei che tutti leggessero, non per diventare letterati o poeti, ma perché nessuno sia più schiavo”.  clicca qui per le foto

 

Gita a Sirmione

Il 19 aprile noi di quinta siamo andati a Sirmione a vedere le Grotte di Catullo e il Castello Scaligero … 

… al castello sono rimasta stupita dalla sua bellezza e dalla sua importanza.. era un castello sull’acqua e aveva perfino due ponti levatoi e una darsena …

… il Castello Scaligero fu fatto costruire dagli Scaligeri che  decisero di tagliare la penisola di Sirmione in due e di vivere nella parte fortificata protetta dal castello …

 … siamo saliti sul mastio del castello, le scale  mettevano un po’ di brividi e sembravano non finire mai, alla fine quando siamo arrivati in cima ci siamo subito affacciati, da lì c’era uno splendido panorama: si vedeva sotto la darsena circondata da mura merlate, il Lago di Garda e in lontananza le bellissime montagne innevate. … era tutto stupendo.

..l’acqua del lago era limpida, brillava sotto il sole, era  piena di uccelli come il maestoso cigno e lo sfuggente svasso …Per raggiungere le Grotte di Catullo abbiamo percorso il  lungolago si sentiva fortissimo l’odore di acqua salmastra e più avanti un forte odore di zolfo: lì  vicino c’erano le terme …

  … le Grotte di Catullo in realtà sono i resti di una villa imperiale romana a tre piani … era come un labirinto … con botteghe al primo piano e al secondo delle stanze e lunghi corridoi panoramici e una palestra …. al terzo piano, lunghe passeggiate anche coperte e le terme ….. si chiamano così perché nell’antichità il tetto era crollato, la villa era stata ricoperta di terra e, come in una vera grotta, gli studiosi si calavano dentro la villa con corde e moschettoni … ..mi è piaciuto molto visitare anche il museo, c’erano delle armi, dei mosaici e dei gioielli …

 … poi tornammo al pullman, io ero esausto ma felice e non ho detto tutto sennò avrei impiegato tre  anni a fare il tema!      Clicca qui per le foto

 

Continuità Copernico-Deledda